martedì , giugno 18 2019
Home / Pilates Yoga / Arriva il metodo di allenamento per essere sode e sottili – Glamour.it

Arriva il metodo di allenamento per essere sode e sottili – Glamour.it

Dopo yoga, pilates, zumba e gyrotonic, ora è il momento del Kab, il nuovo training dei Kataklò che, presto, conquisterà tutti noi. Guardate il video per capire in che cosa consiste, poi leggete sotto per scoprire quando e come provarlo

di Nina Verdelli

administrator

‘,
start : ‘play’,
end : ‘ended’
},
{
align : “top-right”,
content: ”,
start : ‘play’,
end : ‘ended’
},
{
align : “bottom-left”,
content: ‘Torna al video originale’,
start : ‘play’,
end : ‘ended’
}] };
bc(‘glamourVideo192712839’).overlay(playerOverlays);

/ player styles /
var fontStyleObj = {};
fontStyleObj.fontColor = “#FFF”;
fontStyleObj.fontFamily = “Helvetica”;
fontStyleObj.backgroundColor = “#000”;
fontStyleObj.fontSize = “16px”;
fontStyleObj.fontAlpha = “.5”;
fontStyleObj.progressBarColor = “#cd2229”;
bc(‘glamourVideo192712839’).setPlayerStyle(fontStyleObj);

/ player endscren settings /
var cnliveEndScreenOptions = {
nextVideoCountdown: 5,
videoID: ‘ref:gl-5745294018001’,
playerName : ‘Glamour Player Desktop’,
brandName : ‘Glamour‘,
resizable : false,
showTornaBtn : true,
advUrl : ”,
liveLink : {
label: ‘guarda su CNLive’
},
cnliveLinkUrl: ‘http://www.cnlive.it/brightcovewordpressapi/player-redirect.php’
};

bc(‘glamourVideo192712839’).endscreenEmbed(cnliveEndScreenOptions);

function resizeHandler(){
var _video = $(‘#glamourVideo192712839’);
_video.css(‘marginBottom’, ’20px’ );
var hg = parseInt(_video.outerWidth()videoRatio, 10);
_video.css(‘height’, hg+’px’);
}

$( window ).resize(function() {
resizeHandler();
});
resizeHandler();

Per chi vuole tonificare i muscoli senza aumentare la massa, per chi vuole sviluppare insieme potenza e controllo, per chi accanto alla forza non rinuncia alla grazia, l’allenamento ideale si chiama Kab, nuovo metodo appena brevettato dal gruppo Kataklò, la compagnia italiana di teatro fisico più famosa al mondo che noi intervistiamo a p. 150 di Glamour di aprile.
Kab sta per Kataklò Aerial Barre, ovvero sbarra aerea. Tradotto: si prende la sbarra, pilastro della danza classica, la si solleva a circa due metri da terra, e ci si appende come alle parallele della ginnastica artistica. Qui, però, non si volteggia: si lavora in maniera vettoriale, avendo cioè dei punti di riferimento fissi (il muro retrostante e il pavimento) che permettono al corpo di strutturarsi con armonia.

Questo approccio è in sintonia con lo spirito della compagnia fondata da Giulia Staccioli che, dopo due Olimpiadi nella ritmica e tre anni come performer con il gruppo americano di ballo acrobatico Momix, nel 1995 ha creato un progetto suo: Kataklò, appunto (per sapere tutto su di loro, l’appuntamento è a p. 150 di Glamour di aprile). Il nome viene dal greco antico, e significa “io ballo piegandomi e contorcendomi”. Lo scopo è quello di gettare un ponte tra la ginnastica e la danza. Ed ecco perché Kab, puntando contemporaneamente su forza e allungamento, si configura come il training perfetto per i danzatori-acrobati e per tutti coloro che desiderano un corpo dotato dell’eleganza dei ballerini e della potenza dei ginnasti.
Se il video vi ha ispirati e il metodo vi ha incuriosito, la buona notizia è che potete provarlo. Quando? Il 5 e 6 maggio. Dove? A Milano, presso L’Accademia Kataklò. Ci vediamo lì.

Leggi Anche

Al giardino dell’Orticoltura di Firenze un’estate di eventi

Al giardino dell’Orticoltura di Firenze un’estate di eventi

Il Giardino dell’ArteCultura, uno dei locali all’aperto dell’Estate Fiorentina Il Giardino dell’Orticoltura di Firenze in …