martedì , giugno 18 2019
Home / Palestra / Bottino di medaglie per La Marmora, sugli scudi Riccardo e Federico Pozzato insieme a Dimitrie Lungu

Bottino di medaglie per La Marmora, sugli scudi Riccardo e Federico Pozzato insieme a Dimitrie Lungu

Sabato si è svolto a Mortara il Campionato Interregionale Gold di Specialità di Artistica Maschile . I ginnasti della La Marmora seguiti da Jacopo Vercellino e da Irina Sitnikova che ha abbandonato le sue giovani ginnaste per seguire in questa competizione il settore maschile, hanno gareggiato con grande determinazione ed i risultati positivi sono subito arrivati dai due ginnasti della categoria Juniores di seconda fascia. Riccardo Pozzato ha vinto la medaglia d’argento agli anelli ed al volteggio, giungendo poi settimo al corpo libero. Dimitrie Lungu che nel Campionato regionale si era classificato alla sbarra al quarto posto, in questo contesto, molto più importante, non si è emozionato ed è riuscito a conquistare la medaglia di bronzo che gli apre le porte per il Campionato nazionale, così come naturalmente si è meritato l’ammissione Riccardo in tutt’e tre gli attrezzi. Nella categoria Seniores Federico Pozzato ha vinto la medaglia di bronzo alla sbarra, mentre agli anelli è giunto quarto ed alle parallele quinto. E’così ammesso al Campionato nazionale in tutti gli attrezzi.

Francesco Prato anche se non è riuscito a vincere una medaglia si è classificato sesto alle parallele, sesto al cavallo con maniglie e nono al volteggio. Anche Francesco ha superato lo scoglio della qualifica ai Campionati nazionali in due attrezzi. Infine Davide Farneda è giunto quindicesimo al corpo libero ma non è riuscito ad essere ammesso alla finale. Ha comunque svolto un’ottima gara. Mentre il settore maschile inanellava questi importanti risultati, le giovanissime dell’Artistica scendevano in campo a Treviso per una gara nazionale Gold Allieve di ripescaggio per la finale del Campionato nazionale. La La Marmora ha schierato ben tre giovanissime ginnaste di appena otto anni ed una più matura di dieci anni. Lo scopo della gara a cui erano ammesse ottanta ginnaste per fascia d’età di tutt’Italia era quello di confrontarsi con altre realtà, fare esperienza e gareggiare in un contesto più ampio di fronte a severissime giudici e ad un pubblico più ampio.

Non c’era la velleità di classificarsi tra le migliori ventidue ginnaste che disputeranno la finale nazionale, ma Rebecca Cangiano è riuscita a classificarsi a ridosso delle migliori, mentre Veronica Pastorato, Giulia Gaggino e Margherita Marcuzzi nella terza fascia si sono classificate oltre la prima metà della classifica. Tutte abbastanza soddisfatte, sia le ginnaste che le tecniche Marta Beraldo e Sara Battagion che al rientro in palestra analizzeranno gli esercizi e gli errori che ciascuna ha commesso, specialmente le cadute dall’attrezzo per migliorare nelle prossime competizioni.

Leggi Anche

Belen incinta, foto e indizi lo dimostrano

Belen incinta, foto e indizi lo dimostrano

Chiunque abbia mai seguito un’inchiesta giudiziaria, fosse anche una di quelle della Signora in giallo, …