lunedì , luglio 22 2019
Home / Body Building / Centro Amazzone, al via programma sociale e culturale

Centro Amazzone, al via programma sociale e culturale

(ANSA) – PALERMO, 17 OTT – Il Centro Amazzone, nella nuova sede dell’ex Convento dello Spirito Santo al Monte di Pietà, assegnata dal Comune all’Associazione Arlenika onlus, lancia il programma delle attività sociali, culturali e artistiche rivolte non solo alle donne nel percorso di lotta contro il cancro al seno, ma a tutta la città. Le attività traggono ispirazione dai tre elementi portanti del Progetto Amazzone partito nel 1996: mito, scienza e teatro. Dai programmi di prevenzione e sostegno alle donne operate di cancro al seno alle iniziative scientifiche e teatrali, il Centro disegna un nuovo rapporto con la città e con le istituzioni, sempre in un contesto di relazioni nazionali ed internazionali. Già in funzione le visite senologiche, le consulenze sull’alimentazione e il Progetto Lea (consulenza psicologica) che rientrano in una rete di collaborazione con le strutture sanitarie pubbliche attraverso convenzioni in fase di stipula, tra cui, con il Policlinico, l’Ospedale Civico, l’Asp, il Csrm. E poi tanto teatro e programmi mirati alla valorizzazione poetica del corpo. In particolare il laboratorio teatrale “Teatro Studio/Attrice Non” sarà articolato in programmi mensili a tema: movimento con Silvia Giuffrè, voce e vanto con Miriam Palma, scrittura e drammaturgia con Lina Prosa, narrazione e improvvisazione con Claudia Puglisi. Uno spazio particolare dal titolo “Fuori confine. Palcoscenico multiculturale” a cura di Claudia Brunetto, sarà dato alle culture multietniche che si respirano a Palermo. Il cuore del percorso di quest’anno è il progetto teatrale “Il corpo in fuga”, a cura di Migrateatro, movimento umano e artistico creato da Lina Prosa. Il progetto si avvale della collaborazione dell’Università di Pavia, del Museo Archeologico “Salinas” di Palermo e del Teatro Biondo di Palermo: laboratori periodici aperti a tutti con il contributo creativo di artisti internazionali. Il lavoro si basa su tracce di ricerca drammaturgiche ed espressive che con sguardo contemporaneo riformulano il destino del corpo attraverso le sue limitazioni e le sue passioni (violenza, sfruttamento, emigrazione, malattia), tenendo conto della memoria del mondo antico e della urgenza di rivalutare poeticamente e miticamente il presente. Il testo di riferimento è “Supplici” di Eschilo.
    (ANSA).
   

Leggi Anche

USA, Primo allenamento in New Jersey

USA, Primo allenamento in New Jersey

Primo allenamento in New Jersey per la Fiorentina dopo la giornata dedicata alla festa nel …