mercoledì , giugno 19 2019
Home / Palestra / Centro Studi Martini: approvato il bilancio. Prende corpo l’idea del docu film con produzione cinese

Centro Studi Martini: approvato il bilancio. Prende corpo l’idea del docu film con produzione cinese

Ieri pomeriggio si è svolta la riunione del Comitato Direttivo del Centro Studi Martino Martini presso la sala Targetti nella facoltà di  Lettere dell’Università di Trento.

E’ stato approvato il bilancio con un utile consolidato d’esercizio 2018 di 3.248 euro.

Alla riunione hanno partecipato i rappresentanti dei soci istituzionali fondatori del Centro. I lavori sono iniziati con le comunicazioni del Presidente Zandonini.

PubblicitàPubblicità

Per la Curia erano presenti il Vicario Generale don Marco Saiani e don Andrea Decarli, l’Università era rappresentata dal il prof. Gianni Santucci, per la PAT il dott. Flavio Bertolini, per la Federazione Trentina delle Cooperative la dott.ssa Marina Mattarei, presidente dell’ente, inoltre hanno preso parte la prof. Sofia Graziani e la dott.ssa Yu Jin, grandi esperti di Cina.

E’ stata analizzata l’attività del centro attraverso l’esame dei vari progetti realizzati.

Per quanto riguarda l’attività accademica, è stata realizzata una serie di incontri legati alla via della seta, e  una pubblicazione in collaborazione con l’Autostrada del Brennero del volume “Via della seta, via del Brennero”; il rapporto tra Cina e religione, i rapporti con cristianesimo e Islam.

Tra le attività grande successo hanno avuto gli incontri dedicati alla conoscenza dell’evoluzione del tè in Cina e la Cerimonia del Te, svoltasi nella cornice particolare del Castello del Buonconsiglio.

E’ stato ricordato il successo avuto dalla celebrazione del capodanno cinese, con la danza del drago e del leone, che si è svolto in piazza Dante a Trento nel febbraio 2019.

Un ambito che è stato definito come strategico è quello legato al turismo, e in questo caso è stato ricordato il rapporto “Il Trentino come nuova meta del traffico turistico cinese”, di Hongbo Zhang, finanziato con fondi del Bando Caritro Giovani ricercatori. 

Si tratta di una ricerca ben articolata sulle potenzialità del territorio trentino per un mercato in forte crescita come quello della domanda di vacanza in Cina, che analizza le tendenze del traffico turistico cinese e in particolare le aspettative delle nuove generazioni.

Tra le mostre realizzate nel 2018, il progetto Orizzonti d’Oriente prevede tre momenti, a partire da una mostra fotografica sui Costumi tradizionali e minoranze etniche.

L’attivazione di un corso di management  e sistema giuridico cinese ha trovato l’interesse della dott.ssa Mattarei e del mondo cooperativo ed industriale trentino.

Il mercato cinese ha potenzialità enormi, ma richiede una preparazione a 360 gradi, a partire dalla conoscenza delle normative per l’export, e della lingua.

Il Centro ha organizzata anche diversi corsi di lingua cinese su vari livelli, frequentata da studenti e adulti interessati.

Per quanto riguarda i progetti piu imminenti, si sta lavorando alla realizzazione di un docufilm sulla figura di Martino Martino.

Da una missione in Cina si è rilevato l’interesse di una produzione tutta cinese disposta a scrivere la sceneggiatura e realizzare il film. Si sta lavorando per coordinare con la Film Commission la parte trentina.

Tra le altre iniziative, il dott. Lanteri, nella successiva riunione del comitato operativo, ha portato l’attenzione sull’attività da svolgere attraverso il coinvolgimento delle Fondazioni bancarie, in particolare Cariverona e Cassa di Risparmio di Bolzano.

C’è un enorme spazio da riempire con progetti che possono portare nuovi soci e finanziamenti al Centro da parte di nuove entità economiche.

La recente visita di  Xi Jinping in Italia, ha stimolato le varie realtà a farsi promotrici di iniziative di partnership con il mondo cinese. Gia Verona si è mossa con un  gemelleggio  ed accordi di programma.

Il fatto che Xi Jinping abbia ricordato la figura di Martino Martini in un intervista al corriere della Sera nella sua recente visita in Italia, ha dato notevole visibilità anche a Centro Studi, che è stato contattato da realta estere, anche da Università come Princeton, che ha richiesto alcune pubblicazioni sul gesuita trentino.

Altro ambito di interesse è quello legato alla formazione della cittadinanza globale, un tema che sta implementandosi nelle scuole, il cui obiettivo è quello di far crescere una nuova identità globalizzata nelle nuove generazioni, a cui il Centro Studi può partecipare con la sua esperienza ventennale.

PubblicitàPubblicità

Leggi Anche

Come rimanere in forma mentre si viaggia anche senza palestra né...

Come rimanere in forma mentre si viaggia anche senza palestra né…

Dopo un lungo periodo di allenamento molti vedono le vacanze come un momento pericoloso, che …