domenica , novembre 18 2018
Home / Body Building / Cura delle unghie in estate, consigli e rimedi

Cura delle unghie in estate, consigli e rimedi

Sebbene l’estate sia la stagione dedicata alle vacanze e al relax, nonché al recupero delle energie fisiche e mentali, per le unghie questo periodo potrebbe risultare particolarmente stressante. Data la più estesa vita all’aria aperta, possono essere soggette all’azione di numerosi agenti esterni, in particolare ai raggi del sole, alla salsedine, alla sabbia e molto altro ancora. Quali sono, di conseguenza, i consigli per la cura delle unghie in estate, affinché siano sempre resistenti e splendide da ammirare?

Sono molti i fattori che possono influire sul benessere delle unghie nella calda stagione, dagli agenti esterni al tipo di alimentazione seguita, passando da micosi e molto altro ancora. In caso di dubbi è sempre indicato rivolgersi al proprio medico che, se lo riterrà necessario, potrebbe consigliare una visita dal dermatologo. I consigli di seguito riportati, di conseguenza, hanno un carattere unicamente generico.

Unghie: perché si indeboliscono d’estate?

Così come già accennato, possono essere svariate le ragioni che portano le unghie a indebolirsi in estate, sia modificandone l’aspetto che rendendo più frequente la fastidiosa evenienza della rottura. Tra i primi fattori figurano certamente gli agenti esterni: l’azione dei raggi ultravioletti del sole, ma anche il contatto con la salsedine, la sabbia e i frequenti bagni possono rendere questi annessi cutanei meno lisci e brillanti, più soggetti ai danni e poco resistenti.

= Scopri gli integratori per rafforzare le unghie

Oltre ai fenomeni esterni, bisogna considerare come in estate tenda ad alterarsi l’apporto di sali minerali e vitamine essenziali per il benessere delle unghie, sia perché l’alimentazione viene ridotta a causa del caldo che per le sostanze essenziali perse con la sudorazione. Ancora, in questa stagione si fanno più frequenti i trattamenti di tipo estetico, dagli smalti agli agenti chimici sbiancanti: sebbene siano solitamente innocui in una condizione di unghie sane, quando già indebolite potrebbero influire. Infine, nel periodo più caldo dell’anno risultano molto più probabili le micosi, agevolate sia dal sudore che dall’elevata umidità, ma anche dalla permanenza a lungo in acqua, da eventuali funghi e batteri presenti nella sabbia, nonché molto altro ancora.

Consigli sullo stile di vita

Per rinforzare adeguatamente le unghie anche nel corso della bella stagione, è innanzitutto indicato seguire alcuni consigli sullo stile di vita. Un organismo sano, riposato ed equilibrato, infatti, è la prima arma per poter sfoggiare delle mani e dei piedi sempre splendidi.

= Scopri le ricette per unghie forti

Il primo versante su cui puntare è ovviamente l’alimentazione, cambiando le proprie abitudini a tavola. È necessario incrementare il consumo di frutta e verdura poiché, oltre a essere un toccasana contro la calura, garantiscono il corretto apporto di vitamine e sali minerali utili per le unghie. A partire dalla vitamina E, un antiossidante naturale ed efficace nel contrasto dei radicali liberi e dell’invecchiamento cellulare, noto per le sue proprietà rinforzanti per pelle, capelli e proprio unghie. Quindi la vitamina A, perché protegge dall’azione del sole e conferisce una maggiore elasticità, ma anche quelle del gruppo B per la resistenza e sali minerali come calcio, ferro, potassio, fosforo e magnesio.

Oltre alla tavola, si suggerisce di eliminare cattive abitudini – o quantomeno ridurle – come il fumo o l’abuso di alcol, nonché aumentare sensibilmente l’idratazione del corpo per eliminare le tossine in eccesso. Indicato è anche evitare trattamenti chimici aggressivi, quindi approfittare di qualche giorno senza smalto, per permettere all’unghia stessa di rigenerarsi con più facilità. Per limitare l’azione degli agenti esterni, infine, è bene lavarsi le mani accuratamente dopo un bagno in mare oppure un gioco sulla spiaggia, per rimuovere detriti e ridurre la possibilità di sviluppare micosi.

Rimedi naturali

Sono molti i rimedi naturali che possono tornare utili per la cura delle unghie, purché vagliati con il proprio medico per valutare il rischio di effetti collaterali indesiderati nonché vere e proprie energie. Il primo alleato è certamente l’olio di jojoba che, oltre a essere ipoallergenico, è specifico proprio per unghie e capelli grazie agli elevatissimi quantitativi di vitamine A ed E. Ancora, qualche goccia di essenza di Tea Tree Oil potrebbe essere d’aiuto per limitare le micosi, data l’azione fungicida, verificandone però prima i risultati su una parte non visibile dell’annesso cutaneo.

= Scopri i rimedi naturali contro le unghie ingiallite

L’olio extravergine d’oliva, massaggiato regolarmente sulle mani e le unghie, ridona lucentezza e stimola la crescita, mentre l’olio di cocco contribuisce al rafforzamento. Per rimuovere macchie e ingiallimenti, ad esempio quelli provocati dal fumo di sigaretta, si impiega invece il succo di limone: una soluzione lievemente acida che aiuterà a rimuovere lo strato più superficiale e rovinato dell’annesso cutaneo. Ancora, il gel di aloe vera ha un effetto rinfrescante e riduce i fastidi da taglio delle cuticole o gonfiore delle dita. Camomilla e calendula, infine, possono ritornare utili in caso di arrossamenti o prurito della pelle, data la loro azione sia lenitiva che vagamente antistaminica.

Se vuoi aggiornamenti su Rimedi naturali inserisci la tua email nel box qui sotto:

Leggi Anche

Tutti gli hobby di Cristiano Ronaldo che ancora non conosci

Tutti gli hobby di Cristiano Ronaldo che ancora non conosci

La vita di Cristiano Ronaldo fuori dal campo di calcio non è più un segreto, …