lunedì , luglio 22 2019
Home / Pilates Yoga / E allora "Muuvat"! Nasce il portale che raduna gli sportivi di tutta la Romagna

E allora "Muuvat"! Nasce il portale che raduna gli sportivi di tutta la Romagna

Il nome è una “romagnolata”, Muuvat (ovvero Muoviti in dialetto), ma l’intenzione è quella di andare molto oltre i confini della Romagna. Si tratta di un nuovo portale dei raduni sportivi ideato da Reev, una società formata da una mezza dozzina di ragazzi che alcuni anni fa si erano già fatti conoscere con il lancio di una start up (un’app sui locali notturni) e ora, insieme al podista Roberto Palmas, si sono cimentati nell’ambito dello sport. Del resto viene naturale a Cesena, città europea dello Sport nel 2014 nonchè cuore della Wellness Valley d’Italia, occuparsi di sport a tutti i livelli. E così il gruppo di Reev ha creato un aggregatore sociale/sportivo che, come obiettivo, ha quello di unire persone che vogliano fare sport, muoversi ma anche ritrovarsi per stare insieme. 

Finora tutto questo è stato gestito attraverso chat di whatsapp, post di facebok o un semplice passaparola; da oggi in poi sul web si potrà trovare il portale Muuvat, un’applicazione che elenca tutti i raduni sportivi in zona, intesi anche come semplici allenamenti e non solo come gare, dando la possibilità a chi si iscrive e sceglie il suo sport, di organizzare incontri, passaggi in auto per andare a gare, corse di allenamento, ritrovi nei parchi e molto altro. Per ora è un sito internet ma è già allo studio l’app e soprattutto l’idea è quella di espanderlo in tutta Italia. Se uno lavora fuori città, una volta che si trova fuori zona può mettersi in contatto col gruppo di corsa o di nordic walking o di taichi, o dello sport che pratica, per mantenersi allenato. A creare Muuvat sono stati Nicolò Tani, Marco Baldazzi, Nicola Faedi, Roberto Palmas, Nicola Zaccarelli, Alessandro Caldari e Alberto Casalboni. 

La cosa bella è che non serve solo a cercare il raduno sportivo in una tal città ma anche a crearne uno con pochi e semplici passaggi. L’importante è essere iscritti e cercare di fare iscrivere più persone possibili, magari anche rappresentanti di società sportive. “Partiamo senza scopo di lucro – ha spiegato Roberto Palmas – al momento è tutto gratuito senza entrate previste e senza pubblicità. Se poi il progetto avrà successo probabilmente il “valore aggiunto” verrà da sè. Vorremo arrivare a diventare la “Strava” dei raduni, Strava è un’applicazione che registra tutte le attività sportive degli iscritti con possibilità di interazione social, ma che appunto non gestisce i raduni”. 

Per ora il portale parte con podismo, ciclismo, trekking. Poi arriveranno nuoto, nordic walking, d’estate ci aspettiamo yoga, pilates ma anche genitori che vogliono organizzare feste o raduni nei parchi per i propri figli. “I primi test ci dicono che l’idea è buona – spiega Nicola – Il limite è di trovare persone chiave in ogni gruppo sportivo che si prendano l’impegno di creare raduni”. 

Leggi Anche

Arriva un nuovo corso al centro "Armonia in Equilibrio"

Arriva un nuovo corso al centro "Armonia in Equilibrio"

Continua la promozione “In forma per l’estate” da Armonia in Equilibrio. 3 mesi di tutto …