Home / Energia Fisica / Gianluca Rullo, la stella del poker di Lanciano

Gianluca Rullo, la stella del poker di Lanciano

30 anni, abruzzese doc e campione di poker. È la storia di Gianluca “rulletto” o “Rullman810” Rullo, giocatore professionista di Lanciano che negli ultimi cinque anni si è ritagliato un ruolo di primo piano nel panorama pokeristico nazionale e internazionale. Ripercorriamo insieme le tappe più importanti della sua carriera e i suoi più grandi successi.

Rullo, riconosciuto dagli esperti nell’ambiente come uno dei più validi grinder online (giocatori specializzati nei tornei online), inizia ad affacciarsi ai tavoli dal vivo che contano dal 2010 ottenendo un decimo posto in un torneo del People’s Poker Tour di Budva in Montenegro. Nonostante la mancanza di una vittoria live di prestigio, l’abruzzese è riuscito a piazzare nel corso della carriera molte bandierine prestigiose ai principali appuntamenti internazionali come l’IPT – Italian Poker Tour, il principale circuito di tornei di poker in Italia – il WPT e le World Series of Poker di Las Vegas, la Mecca del poker professionistico sportivo.

Una carriera da professionista del poker nata quasi per caso, quella di Rullo, che da adolescente sognava di diventare un calciatore e riusciva a percorrere tutta la trafila delle rappresentative giovanili nella Lazio. Ma la vita è imprevedibile e dopo l’abbandono del sogno, il player di Lanciano ha trovato il pronto riscatto nel poker. La sua storia al tavolo verde è una delle più comuni ed inizia con le classiche partite all’italiana fra amici per poi passare ai primi tornei online fino ad arrivare alle vittorie negli eventi più prestigiosi come quella del Sunday Evening di Pokerstars del 2013, conquistata con l’altro nickname che l’ha reso famoso: “Rullman810”.

Giocatore molto aggressivo, Rullo, abbandonato il sogno calcistico, oggi alterna l’allenamento fisico e le serate con gli amici alle circa 7-8 ore al giorno passate giocando online o preparandosi per coronare il suo più grande obbiettivo: quello della vittoria del primo torneo live della sua carriera, preferibilmente nel casinò preferito di St. Vincent.

Ma vediamo insieme le tappe più importanti della sua ascesa nel poker professionistico: detto dell’esordio in Montenegro, Rullo ottiene il suo primo piazzamento nella top ten di un torneo importante nel 2012 riuscendo a raggiungere il quinto posto in una tappa dell’IPT di San Remo, vinto dall’ucraino Oleksi Kovalchuk. Il secondo risultato di prestigio non tarda ad arrivare e si concretizza con il diciassettesimo posto nel main event del People’s Poker Tour 2011 di Nova Gorica. Una scalata nel poker professionistico ormai lanciata e sancita ufficialmente dal diciannovesimo posto assoluto ad un evento delle WSOP di Las Vegas, l’appuntamento principale del poker professionistico mondiale.

Ma l’anno di grazia di Rullo è il 2013; anno che si apre con il secondo posto assoluto all’IPT di Campione d’Italia (ad oggi la sua principale vincita in termini economici), per proseguire con una lunga serie di risultati prestigiosi: a marzo arriva la terza posizione nel Side Event della tappa del WPT Venice Poker Festival ed un mese dopo, nella stessa location, il sesto posto al main event delle PokerClub Live Series. Maggio è il mese del piazzamento al quinto posto dell’evento più importante delle Italian Series of Poker (ISOP) di Saint-Vincent, mentre luglio va ricordato per il secondo posto alla quinta tappa IPT di Sanremo. L’anno di gloria si conclude con il prestigioso podio al quinto ed ultimo appuntamento annuale con il circuito IPT di Saint-Vincent.

Il 2014 vede Rullo partecipare a meno tornei nonostante i risultati continuino ad arrivare. Da ricordare nell’annata il ventesimo posto di aprile alla tappa dello European Poker Tour di Sanremo ed il grandissimo quarto posto al Master Event dell’Italian Poker Open 17, tenutosi a Campione d’Italia. Nel 2015 l’abruzzese ottiene come miglior risultato il terzo gradino del podio nel torneo principale dei People’s Poker Tour svoltosi a Portorose oltre alla partecipazione ai prestigiosi appuntamenti Rio Daily Deepstacks e Deep Stack Extravaganza III di Las Vegas. L’abruzzese è lontano dai riflettori del poker dal vivo da qualche tempo, ma ci aspettiamo di rivederlo presto protagonista in questo nuovo anno.

Leggi Anche

Runtastic Results, le scuse sono finite

<!– –>Si sta sempre più diffondendo la consapevolezza che la corsa, da sola, non è …