lunedì , marzo 25 2019
Home / Body Building / La Lazio ai quarti di Coppa Italia: battuto il Novara 4-1. Analisi e pagelle

La Lazio ai quarti di Coppa Italia: battuto il Novara 4-1. Analisi e pagelle

A segno Luis Alberto due volte Immobile e Milinkovic Savic. Nel prossimo turno i biancocelesti affronteranno la vincente di Inter-Benevento

Tutto secondo i piani per la Lazio, vittoriosa per 4-1 nel match contro il Novara valido per gli ottavi di finale di Coppa Italia.

Analisi della partita

I biancocelesti non troppo rimaneggiati hanno avuto il pieno controllo del match ed eccetto una ghiotta occasione capitata a Schiavi (bravo Strakosha a deviare sopra la traversa), non hanno praticamente mai sofferto.

Il risultato si sblocca dopo 11′, quando Immobile in area scarica per Luis Alberto che con un tiro in diagonale batte il portiere ospite. Il raddoppio arriva poco dopo: fallo in area su Milinkovic, l’arbitro Abbastista concede il penalty senza esitazioni. Dal dischetto Immobile si fa respingere il primo tentativo da Benedettini, ma insacca sulla ribattuta.

La squadra di Simone Inzaghi però non si lascia incantare dal doppio vantaggio e chiude la pratica già nel primo tempo. Immobile realizza il 3-0 (e raggiunge quota 80 con la maglia biancoceleste) al termine di una bella azione impostata da Luis Alberto e rifinita da Lukaku. Il poker invece arriva grazie ad una splendida punizione di Milinkovic nei minuti di recupero.

La ripresa di conseguenza diventa una sorta di “allenamento” e il Novara ne approfitta per regalare una gioia ai propri tifosi. Un tocco di mano in area di Luiz Felipe viene punito con il calcio di rigore, trasformato poi da Eusepi.

Tra le altre notizie degne di nota ci sono il ritorno in campo di Valon Berisha dopo l’infortunio e presunti mugugni relativi al suo scarso utilizzo e l’esordio assoluto con l’aquila sul petto di Pedro Neto. Il portoghese nel quarto d’ora che ha avuto a disposizione ha fatto intravedere alcuni spunti decisamente incoraggianti per il futuro.

Quarti di finale

Al triplice fischio è 4-1 per la Lazio, anche se il Novara, compagine di Serie C non ha affatto demeritato e ha tenuto bene il campo, facendo tutto sommato buona figura.

La formazione di Simone Inzaghi attende il suo avversario nei quarti di finale (in programma il 30 gennaio). Sarà la vincente di Inter-Benevento (domenica 13 gennaio ore 18).

Dichiarazioni Inzaghi

“Sono molto contento. In questi giorni siamo stati bravi e ci siamo riattivati nel migliore dei modi. Serviva concentrazione ed umiltà e le abbiamo avute. Bravi ad assicurarci subito il passaggio del turno. Mi sarebbe piaciuto non prendere gol, però va bene così. Pedro Neto? Sta crescendo molto, meritava di esordire”.

Pagelle Lazio

Strakosha 6,5: L’intervento ad inizio gara è prodigioso e permette alla Lazio di non andare in svantaggio.

Bastos 6,5: Inizio non proprio incoraggiante, poi cresce e si rende anche pericoloso in zona offensiva, sfiorando il goal.

Luiz Felipe 6: Non demerita ed è sfortunato sul tocco di mano che provoca il rigore per il Novara. La sensazione è che comunque sia più a suo agio sul centrodestra.

Acerbi 7: 148 gare di fila e non sentirle. Nemmeno lo spostamento sul centrosinistra abbassa il livello delle sue prestazioni. Perfetto nelle chiusure e utilissimo in fase di impostazione.

Marusic 6: Si limita al compitino, per poi uscire in seguito ad un duro colpo ricevuto.

Milinkovic Savic 6,5: Le giocate stanno tornando e anche il suo strapotere fisico in mezzo al campo. Segnali decisamente incoraggianti in vista della seconda parte di stagione.

Lucas Leiva 7: Praticamente un muro. Chiude ogni linea di passaggio e fa ripartire l’azione. Anche in match del genere la sua presenza è fondamentale.

Luis Alberto 7: La ritrovata forma fisica è tra i fattori principali della sua rinascita. Corre, dribla, innesca azioni pericolose e griffa il goal che sblocca il risultato.

Jordan Lukaku 6,5: È sembrato quasi di rivedere il giocatore apprezzato al suo primo anno in biancoceleste. Suo l’assist per il 3-0 di Immobile. Si aspettano ulteriori miglioramenti in match più difficili.

Caicedo 5: Si fa imbrigliare dagli attenti difensori novaresi. Si rende pericoloso pochissime volte e con scarsi risultati.

Immobile 7: Due goal che gli consentono di arrivare ad 80 reti con la casacca laziale. Gli si può perdonare l’errore dal dischetto, anche perchè segna sulla ribattuta.

Dal 62′ Durmisi 6: Sfiora il goal dopo pochi minuti dal suo ingresso in campo.

Dal 62′ Berisha 6: Mette minuti nelle gambe, dimostrando un netto miglioramento dal punto di vista fisico.

Dal 77′ Pedro Neto 6: Esordio per il millennial biancoceleste. Ha classe il ragazzo, il futuro è sicuramente dalla sua parte.

Simone Inzaghi 6,5: Ci tiene alla Coppa Italia e si vede. Pochi cambi e pratica archiviata già nel primo tempo. Ottima l’intuizione di far esordire Pedro Neto.

Antonio Pilato

Leggi Anche

Pelle secca di viso, mani e corpo: cause, rimedi naturali, creme fai da te e cosmetiche

Pelle secca di viso, mani e corpo: cause, rimedi naturali, creme fai da te e cosmetiche

La pelle del viso e del corpo dovrebbe essere protetta e trattata correttamente, ogni giorno. …