martedì , dicembre 11 2018
Home / Body Building / Milan, Gattuso: "Con l’Arsenal una legnata che può far bene"

Milan, Gattuso: "Con l’Arsenal una legnata che può far bene"

Il Milan , reduce dalla brutta sconfitta casalinga subita in Europa League contro l’Arsenal, domenica sera farà visita al Genoa per la ventottesima giornata di Serie A. Proprio dalla batosta subita contro i Gunners Gennaro Gattuso si augura arrivi una scossa positiva per la sua squadra.

“Mi è piaciuta l’atmosfera che si è creata in questi giorni, ho visto i ragazzi delusi e arrabbiati, c’è voglia in allenamento – ha detto il tecnico rossonero in conferenza stampa – Quando si perde deve bruciare, ma abbiamo analizzato la partita e nel primo tempo con l’Arsenal non abbiamo mai giocato come negli ultimi 2 mesi. Nel secondo tempo l’Arsenal ha abbassato i ritmi e noi abbiamo palleggiato bene. Abbiamo sbagliato il primo tempo e il primo responsabile sono io”.

Sulla partita col Genoa… “Sarà una partita difficile perchè a centrocampo avremo le stesse problematiche avute con l’Arsenal – ha spiegato Gattuso – In fase di sviluppo si può fare meglio, bisogna essere più cattivi e fare male. Questo è un aspetto da migliorare. Quello di Genova è un campo difficile per il Milan, con Ballardini poi la squadra rossoblù sta facendo grandi risultati. Bisognerà battagliare colpo su colpo. Il Genoa è una squadra sempre aggressiva, pronta ad accelerare e ripartire. Vanno spesso a cercare la profondità con Galabinov ed è una formazione che sa cosa vuole proporre”.

Questo Milan deve ancora fare tanta esperienza, soprattutto in campo europeo, questo il pensiero di Gattuso: “I 75 mila tifosi… ci siamo fatti gasare troppo dall’ambiente – ha detto ancora il mister rossonero – Ci siamo fatti prendere dall’entusiasmo, il miglioramento passa anche da questo aspetto qui. Questa è una legnata che ci può servire, l’importante è non abbattersi”.

La sconfitta con l’Arsenal, secondo Gattuso, non è stata dettata da una minore freschezza atletica… “Abbiamo corso lo stesso dell’Arsenal – ha spiegato il tecnico rossonero – Non conta tanto chi corre di più ma come corri. Quando si parla di poca esperienza in Europa mi ci metto anche io, perchè rispetto a Wenger sono un pulcino, lui ha 30 anni di esperienza io pochi. Forse non ci siamo fatti capire bene dalla squadra”.

Un problema più di testa quindi che di gambe… “Non basta solo il coraggio – ha proseguito Gattuso – Ci sono dei parametri da rispettare, perchè lo stadio ti spinge e c’è entusiasmo ma bisogna affrontare l’avversario con intelligenza. I giocatori del campionato inglese hanno un modo diverso di approcciare la gara, giocare in Europa o in Italia è diverso”.

Un Milan che ha affrontato l’Arsenal anche con nel cuore il dolore per la scomparsa di Davide Astori, che proprio nel club rossonero aveva iniziato la propria carriera… “E’ stato un qualcosa che ci è dispiaciuto tanto – ha spiegato GattusoAbbiamo perso un amico e un grande uomo, ma non deve essere una scusa per come è andata la partita con l’Arsenal. Qualcosa di anomalo è successo sicuramente anche da noi a Milanello, però non deve essere una giustificazione”.

Su Calabria… “Siamo molto contenti di lui – ha spiegato Gattuso – Giovedì, quella con l’Arsenal è stata una partita molto fisica e dispendiosa per lui. Difficilmente ha giocato 3 gare di fila, ma ora ci sta riuscendo; è un ragazzo che sul piano fisico e di tenuta sta migliorando molto”.

Gattuso non vuole ancora pensare alla gara di ritorno con l’Arsenal… “Domani pensiamo alla partita di Genova che è molto importante, poi dovremo recuperare le energie per l’Arsenal – ha detto – Rappresentiamo una maglia gloriosa, non capisco perché in tanti pensano che andremo a Londra per fare una gita. Ancora possiamo dire la nostra, sarà difficile ma nel calcio non si sa mai. Loro hanno nel dna l’agressività e l’allenamento a cento all’ora, mentre benché a me piaccia lavorare ad alta intensità noi abbiamo nel nostro dna la predisposizione alla tattica“.

Leggi Anche

Diletta Leotta è brand ambassador di Youth Milano, la rivoluzionaria linea di skincare

Diletta Leotta è brand ambassador di Youth Milano, la rivoluzionaria linea di skincare

Grande attesa per l’arrivo della linea di skincare Youth Milano in Rinascente, anche grazie alla …