lunedì , giugno 17 2019
Home / Palestra / Paola Bonacina. Attrice, fotomodella, conduttrice, speaker radio, blogger…

Paola Bonacina. Attrice, fotomodella, conduttrice, speaker radio, blogger…

Nella vita fa un po’ di tutto. Attrice, fotomodella, conduttrice, speaker radio, blogger e chi più ne ha più ne metta. C’è solo un dettaglio che accomuna tutti i progetti in cui Paola Bonacina si butta: le riesce sempre tutto a meraviglia. Sarà merito della solarità innata, di colori da favola che rendono magico un corpo (pure quello da favola) o più semplicemente dall’energia che la caratterizza da sempre. Dopo essersi laureata in Psicologia a Bergamo, lo spettacolo è diventato il suo regno quotidiano. Eleganza e zero compromessi sono le sue parole d’ordine che in carriera le hanno permesso di conquistare la tv, la radio, il set fotografico e presto forse anche il cinema. Se poi ci si mette un seguito social composto da followers, il gioco è fatto. “Mi piace sperimentare, buttarmi dove penso di poter dare il meglio di me” racconta Paola che nella vita ha conquistato traguardi da sogno. Dalle collaborazione con Roberto Crema alle presentazioni con la celebre doppiatrice Margherita Fumero per arrivare alle conduzioni con l’attore Nicola Palmese. Ma nel corso degli anni si sono succeduti eventi condotti con le Iene Alessandro Onnis e Stefano Corti, finchè poi il giornalismo è diventato il centro del suo lavoro come dimostrano le collaborazioni con le testate “Magazine Pragma” e “Sport Paper”. Attualmente, da poco ha preso il via una nuova collaborazione speciale con il celebre critico gastronomico Edoardo Raspetti e con Rocky Alvarez e Fabrizio Maddalena che la vedono impegnata nei panni di conduttrice di una radio web improntata sul cinema indipendente. “Ecco un breve sunto della mia carriera, ma non nascondo che vorrei fare molto di più – confessa Paola Bonacina – e perché no… buttarmi anche nell’ambito cinematografico. Perché mettere limite ai sogni?”.

Riavvolgiamo il nastro. Tutto è partito anche grazie alla fotografia.

La passione per la fotografia l’ho sempre avuta sottopelle ed alcune foto da teen lo dimostrano, ma è sbocciata per caso nei primi anni di università quando una mia collega mi ha fatto vedere il suo book e da allora ho voluto averne uno anche io. Da allora ho avuto diverse collaborazioni con vari fotografi amatoriali piuttosto che professionisti. Tra questi ultimi vorrei citare Armando Melocchi che si occupa principalmente di eventi di moda, onnipresente alle fashion weeks milanesi e londinesi e Gianni Nava, ultimamente premiato nell’ambito dell’International Photography Awards 2019 tra i migliori fotografi europei nella categoria ritratti.

Progetti che ti hanno permesso di entrare a pieno titolo nel mondo delle fotomodelle.

Una delle mie più grandi soddisfazioni è stata quella di ritrovare un mio ritratto in mostra ad un evento del “Salone del Mobile” 2018 a Milano. Non avrei mai pensato che una mia foto potesse essere scelta per un evento così importante.






Cos’è per te la fotografia?

Per me la fotografia è un modo per esprimere me stessa, sia che possa posare con un outfit all’ultimo grido piuttosto che in lingerie. Le ragazze che non si buttano… si perdono una bella esperienza, ma come in tutte le cose bisogna provare quando ce la si sente davvero senza costrizioni.

Grazie alla tua versatilità hai affrontato lo spettacolo da vari lati.

Il mondo dello spettacolo lo vedo come un mondo allegro, pieno di persone e artisti che vivono e vedono la vita in modo differente dalla maggior parte delle persone. Ma sono consapevole che è anche un mondo crudele dove puoi venire giudicato per un “niente” e dove per entrarci molte ragazze e ragazzi sono disposti a tutto anche a calpestarsi a vicenda. Sempre col sorriso naturalmente…

E tu invece, che persona sei?

Mi ritengo una ragazza solare, energica, intelligente e divertente. Esteticamente in molti mi fanno complimenti sul mio aspetto fisico. Di difetti ne ho tantissimi tra cui spicca la permalosità, soprattutto se mi si viene invasa la privacy. Inoltre mi annoio e mi distraggo facilmente. Di curiosità… porto sempre un elastico per capelli nero al polso sinistro, niente braccialetti, niente anelli: solo un elastico. Hobby e passioni: la palestra, il ballo latino americano, le discoteche con gli amici, i drink, il pesce, i viaggi.

Come ti piace essere nel quotidiano?

Sono una ragazza normalissima, forse un pochino eccentrica nel mio modo di fare perché mi sono liberata dall’ossessione di dover piacere per forza agli altri e di dovermi comportare in un certo modo solo perché tutti fanno così. Mi piace vestirmi casual e senza trucco il giorno mentre la sera adoro gli abitini e scarpe col tacco vertiginose e truccarmi. Il mio outfit preferito rimane di sicuro il costume da bagno e il pareo. Magari potessi vestirmi così tutti i giorni…

Cosa bolle in pentola a livello di novità?

Posso dire che fra non molto avrò il piacere di collaborare per presentare una serata crowdfounding con Enzo Polidoro, comico di Colorado. Per il resto ho progetti nel cinema, ma è tutto ancora top secret…

Ultimo ma non ultimo, il mondo dei social.

Non sono mai stata una fan dei social. Ho sempre preferito le situazioni “reali” alla rete, nonostante tutto mi sono avvicinata molto perché comprendo che sono molto utili per la pubblicità e il lavoro. Non mi reputo una influencer ma mi sto impegnando affinché i miei “followers” aumentino.

Come seguirti?

Per chi fosse curioso i miei social sono @paola_bona_yeeesss su Instagram, mentre sono col mio nome e cognome sia su Facebook che su Youtube.

Che immagine vuoi raccontare di te? 

Sto cercando di farmi conoscere per la ragazza della porta accanto che sono, ma che nonostante tutto è professionale nonostante il suo lavoro sia molto appariscente. Ogni tanto pubblico qualche scatto sensuale o in intimo perché so che attira!

Ma ci sono anche aspetti negativi…

La cosa che mi mortifica è quando vedo ragazze/i con migliaia e migliaia di follower con foto solo di corpo messo in mostra. Potrei fare la stessa cosa anche io… ma no, non fa per me.

Luca Fina

Leggi Anche

Grigor Dimitrov: "Voglio essere ricordato come un vincitore Slam"

Grigor Dimitrov: "Voglio essere ricordato come un vincitore Slam"

In un’intervista a Gio Journal Grigor Dimitrov ha parlato dei suoi obiettivi futuri. Il bulgaro …