sabato , marzo 23 2019
Home / Body Building / Parma celebra le Donne con il programma “30 giorni in città per raccontare le donne”

Parma celebra le Donne con il programma “30 giorni in città per raccontare le donne”

Un ricco programma, promosso dall’assessorato alle Pari Opportunità, a cura delle associazioni femminili del territorio, con tante inziative che raccontano di un mondo in divenire, di problemi, di condizioni di vita, di eccellenze, di partecipazione alla vita pubblica, di presenza, di storie di donne: “30 giorni in città per raccontare le donne” è una proposta articolata e differenziata che, svolgendosi in vari luoghi della città, diventa circuito di partecipazione, valorizzazione e approfondimento attorno ai temi e alle realtà al femminile.

Il programma è stato presentato questa mattina da Nicoletta Paci, Assessora alla Partecipazione e Diritti dei Cittadini con delega alle Pari Opportunità; da Fabrizia Dalcò,referente dei progetti legati alle Pari Opportunità del Comune di Parma e da Debora Saccani, dirigente del Settore Associazionismo, Partecipazione e Pari Opportunità del Comune di Parma, alla presenza delle rappresentanti dei soggetti che hanno collaborato alla realizzazione del programma: Al – Amal, Ada Onlus, Aidm, Ammi, Anolf Parma, Ausl Parma, Azienda Ospedaliero Universitaria di Parma, Centro Antiviolenza, Centro Studi per la Stagione dei Movimenti, Fidapa, Fidas Parma, Il Fornello, La Doppia Elica, Linos Club Parma Maria Luigia, Moica, Pantarei, Solares Fondazione delle Arti, Soroptimist Club Parma e Women for Women.

“Abbiamo predisposto un programma ricco e variegato – ha spiegato l’Assessora Nicoletta Paci – che va oltre la giornata dell’8 marzo, con iniziative in programma fino a maggio, con l’obiettivo di valorizzare quello che le donne fanno nella loro vita privata e professionale in un percorso di riconoscimento e valorizzazione delle differenze. Si tratta di un programma intenso e coinvolgente”.

Fabrizia Dalcò, referente dei progetti legati alle Pari Opportunità del Comune di Parma, ha ringraziato tutte coloro coloro che hanno collaborato alla predisposizione del programma ed ha rimarcato la necessità di fare rete anche sui temi legati alla condizione della donna.

Debora Saccani, dirigente del Settore Associazionismo, Partecipazione e Pari Opportunità del Comune di Parma, ha ricordato come l’impegno del Comune in tema di promozione delle pari opportunità prosegua: a breve verrà, infatti, pubblicato il bando “Donne tutto l’anno” per promuovere in modo continuativo iniziative legate al tema della donna.

Il calendario degli eventi impone lo sguardo sul tema dell’accoglienza, della cura, delle capacità delle donne grazie al concerto di Olivia Sellerioin “Zara Zabara – 12 canzoni per Montalbano”in programma sabato 9 marzo alle 21 al Teatro al Parco con ingresso gratuito: dodici brani dell’album appena uscito della cantautrice palermitana che raccontano storie d’amore, di partenza, di sopravvivenza, di denuncia, di accoglienza.

Inoltre il Comune di Parma presenta il Premio “Le Parmigiane”, istituito a riconoscimento delle donne parmigiane impegnate a favore della comunità o distintisi per capacità professionale, intraprendenza, creatività, talento nel lavoro, nelle arti, nell’impegno sociale e politico: un riconoscimento a donne di ordinaria straordinarietà che, con personalità e determinazione, hanno saputo combinare competenze, esperienze, passione, intelligenza emotiva, caratteristiche unite spesso ad una umanità nell’operare “a servizio degli altri”.

Il Premio verrà consegnato nel mese di maggio 2019.

Si parla invece di sicurezza lunedì 4 marzo, alle 17, a Palazzo Soragna, sede dell’Unione Parmense degli Industriali, nell’incontro con Azzurra Ammirati, Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Parma (a cura di AMMI Associazione Mogli dei Medici).

Giovedì 7 marzo, dalle 8.30 alle 13.

30, l’AUSL e l’Azienda Ospedaliera nella Sala Congressi dell’Azienda, propongono il Convegno “La medicina delle differenze. Passato, presente e futuro della sanità femminile” con l’obiettivo di mettere al centro la persona e valorizzare le sue caratteristiche.

L’iniziativa fa il punto su quanto realizzato per il benessere e la salute delle donne dall’Istituzione del Servizio Sanitario Nazionale avvenuta nel 1978.

Primo appuntamento della giornata di venerdì 8 marzo sarà, alle ore 8, al Centro Immuno Trasfusionale dell’Azienda Ospedaliera di Parma: “Donazione al femminile”, incontro con le donne presenti per donare.

Sarà presente Massimo Fabi, Direttore generale dell’Azienda.

Ci sarà spazio anche per il festival “Donne in mostra.

Alcuni talenti di Parma”, una tre giorni dedicata a festeggiare l’ingegno delle donne con la pittura, la poesia, la fotografia, la musica, la danza nell’ex Oratorio di San Quirino.

L’inaugurazione sarà venerdì 8 marzo alle 16.

30. Il Festival proseguirà anche sabato 9 e domenica 10 marzo, dalle 16.

30 alle 20.30 (a cura dell’Associazione Pantarei).

Per venerdì 8 marzo sono ancora due gli appuntamenti: alle 21 al Teatro al Parco, il Teatro delle Briciole presenta lo spettacolo “R.OSA 10 esercizi per nuovi virtuosismi”.

Performance di danza della coreografa Silvia Gribaudi che porta in scena l’espressione del corpo, della donna e del ruolo sociale che occupa; alle 21.00 al The Space Cinema Campus sarà Serata al cinema con la proiezione del film “I villeggianti”.

Il ricavato sarà destinato alla realizzazione di borse di studio per donne (a cura di Soroptimist International di Parma).

Sarà la città delle donne ad essere raccontata sabato 9 marzo, alle 15.

00: le storie femminili del Novecento narrate ai bambini e bambine (6-11 anni) con punto di ritrovo il Teatro Regio di Parma (a cura del Centro Studi Movimenti).

Un incontro su un tema di grande importanza che interroga le coscienze è quello che si terràmercoledì 13 marzo, alle 18, allo Studio S(borgo Paggeria 17/a).

“Biotestamento-Disposizioni Anticipate di Trattamento: istruzioni per l’uso” è il titolo dell’iniziativa volta ad informare sulla compilazione del modulo DAT. Relatrici Maria Cristina Baroni, Rossana Cecchi, Maria Grazia Mazzali, Antonella Vezzani con la moderazione di Manuela Amadei (a cura di FIDAPA, AMMI, MOICA, Soroptimist, AIDM, Il Fornello).

Inaugura sabato 16 marzo, alle 17, all’ex Oratorio di San Quirino la mostra “Com’eri vestita? Rispondono le sopravvissute alla violenza sessuale”, un’installazione itinerante che vuole sfatare gli stereotipi. La mostra sarà aperta fino al 24 marzo, dalle 10.

00 alle 12.30 e dalle 17 alle 19.

30 (a cura del Centro antiviolenza di Parma in collaborazione con il Centro antiviolenza Cerchi d’acqua di Milano).

Martedì 19 marzo, alle 11, al Liceo artistico Paolo Toschi verrà consegnato il Premio del concorso “Like Dislike” sul tema delle relazioni fra adolescenti con l’obiettivo di ottenere maggiore consapevolezza sulla natura dei comportamenti che caratterizzano le relazioni (a cura dell’associazione Women for Women in collaborazione con l’AUSL di Parma e il sostegno di Intesa San Paolo).

Sarà consegnata giovedì 28 marzo, alle 11, nella sala stampa del Municipio la borsa di studio/lavoro, in collaborazione con il Settore Sociale del Comune di Parma, per sostenere una donna in un momento di grave difficoltà (a cura di Soroptimist Club Parma).

Le iniziative del mese si chiudono venerdì 29 marzo, alle 20.

30, nella sala dei Concerti della Casa della musica con il concerto “Con sentimento: canzoni tra le due guerre”. La voce del soprano Paola Sanguinetti accompagnata dall’arpa di Davide Burani racconterà di stereotipi nel periodo fra le due guerre (a cura di Lions Club Parma Maria Luigia).

Il cartellone vede incontri anche in aprile.

<img style="max-width: 760px" src="http://www.

personaltrainerperme.com/wp-content/plugins/OxaRss/images/1f7adf4015f2a39e739b7f2b6bc71859_1FEE8E6A-96BB-4B07-89ED-7E37ED602EC2.

jpeg” />

<img style="max-width: 760px" src="http://www.personaltrainerperme.

com/wp-content/plugins/OxaRss/images/13c000de8985f65ae19a302fe2e67c68_3887EB76-75A9-401B-8B74-08D03223E622.jpeg” />

Si comincia sabato 6 aprile, alle 14.

30, nella sala dell’Assistenza pubblica, con il Convegno “Le terapie curano, le relazioni guariscono” con il coinvolgimento delle donne coinvolte nel progetto “Ragazze fuori di seno” (a cura dell’associazione La Doppia Elica).

Sempre in aprile (data da definirsi) aprirà uno sportello, (a cura di ANOLF) contro le molestie e le molestie sessuali sui luoghi di lavoro nella sede ANOLF – CISL (via Lanfranco 21/a).

Infine nel mese di maggio, giovedì 16 alle 17, nella sala del Consiglio in Municipio sarà consegnato il Premio “Con gli occhi di una donna”, uno per una giornalista affermata, che si è distinta per professionalità, competenza e autorevolezza e per l’attenzione al mondo della donna; l’altro per una giovane che aspira a intraprendere questa complessa carriera (a cura di Lions Club Parma Maria Luigia).

.

Leggi Anche

Miami, il programma del day 4: Osaka, Serena, Djokovic e tre azzurri

Miami, il programma del day 4: Osaka, Serena, Djokovic e tre azzurri

Nella quarta giornata del Miami Open entra nel vivo anche il torneo maschile, con l’ingresso …