martedì , dicembre 11 2018
Home / Body Building / Sicurezza Trento, una “cabina” della polizia locale in piazza Dante …

Sicurezza Trento, una “cabina” della polizia locale in piazza Dante …

Il 20 novembre la città di Trento ricorda la ricorrenza dell’approvazione, da parte dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

Lunedì 19 novembre alle 17 in consiglio comunale è in programma un incontro con i ragazzi dei parlamentini delle scuole medie che presenteranno le loro azioni dentro le scuole e le prime ipotesi all’interno del progetto Stra.

bene, con azioni di cura del bene comune.

Martedì 20 novembre torna la gara A scuola senz’auto, organizzata nell’ambito del progetto Bambini a piedi sicuri.

PubblicitàPubblicità

Il Comune partecipa inoltre martedì 20 novembre all’evento speciale organizzato dal Muse con numerose realtà del territorio e ingresso gratuito al pubblico

Il servizio servizi all’infanzia, istruzione e sport, assieme agli enti gestori dei nidi comunali offriranno durante tutta la giornata uno spazio gioco per bambini da 0 a 6 anni insieme ai loro genitori, con la presenza delle educatrici e dei pedagogisti dei servizi per la prima infanzia comunali.

Lo spazio gioco Esplorare, scoprire, costruire sarà aperto dalle 11 alle 19: un’occasione per fare esperienze di gioco con materiali naturali e di recupero, tane e costruzioni.

Pubblicità<img src="http://www.personaltrainerperme.

com/wp-content/plugins/OxaRss/images/77d9c335124030a0c3815964ed8687ac_carli-750×200-def2.gif” />Pubblicità

Inoltre verranno proposte microconferenze sui temi educativi della cura delle relazioni e dei linguaggi espressivi:

alle 15.

50 Prendersi cura delle relazioni: I bisogni dei bambini e il ruolo degli adulti, uno spazio di ascolto e confronto sui bisogni educativi dei bambini da 0 a 3 anni e sul ruolo degli adulti

alle 17.30 Creatività in gioco: Dialoghi sui linguaggi espressivi dei bambini da 0 a 6 anni, a cura dei servizi integrativi Centro Genitori e Bambini e Giocastello, in collaborazione con la cooperativa Proges-Trento.

Alle 15 sarà protagonista l’ufficio politiche giovanili con Kids in town.

Durante la microconferenza verranno presentati i progetti Giocastudiamo, A piedi sicuri, Renderino, Verso una città amica dei bambini e degli adolescenti.

Il servizio attività sociali, e il Tavolo 0-18 in particolare, propongono diversi appuntamenti:

Dalle 17 alle 18 Datti una mano. Il diritto di chiedere aiuto – Un laboratorio per ragazzi dai 16 ai 18 anni, dove sono presenti, oltre ai giovani testimoni che hanno chiesto e/o ricevuto aiuto dai servizi sociali, anche un educatore e un assistente sociale.

L’idea è quella di stimolare ragazzi e ragazze a riconoscere e ad accettare situazioni di fatica incontrate nel loro quotidiano vivere (aiutarli a guardare le proprie paure o quelle dei propri compagni), a sviluppare il sentimento di solidarietà verso gli altri e a far conoscere i servizi sociali ed educativi per uscire da stigmi ed etichette.

Dalle 18 alle 19 Machil’hadettoche? racconti di diritti e doveri – Un genitore, un figlio, un assistente sociale, un educatore raccontano la propria esperienza di alchimia all’interno di una relazione di aiuto.

I quattro protagonisti propongono, attraverso la narrazione di un episodio di vita, un’occasione di riflessione e uno sguardo sulle persone e promuovere così una cultura attenta alle relazioni e alla fiducia, dove “diritti e doveri”non hanno confini distinti e marcati, ma si intrecciano e appartengono al vivere quotidiano.

Dalle 15 alle 19 la mostra dei diritti racconta, grazie ai disegni degli alunni di alcuni istituti comprensivi e istituti superiori della città, la Convenzione che è stata divisa in otto grandi temi: #drittiaidiritti, #amàti, #io=te, #noixvoi, #partecipa, #senzapaura, #crescinelverde e #ioesco.

Ad essa sono collegate delle attività laboratoriali legate agli otto hashtag; divise per fasce di età.

Ogni tema, presentato con la semplicità e l’immediatezza dei disegni vincitori del concorso, può essere approfondito grazie a una guida on-line che contiene una breve presentazione dei temi, gli articoli della Convenzione relativi ad ogni hashtag, otto interviste ad altrettanti esperti, un glossario e una sitografia.

In occasione della ricorrenza verrà ufficialmente lanciato il concorso musicale «Ma lo sai che…puoi cantare i tuoi diritti?» per l’ideazione, composizione ed esecuzione di brani musicali/canori inerenti ai contenuti della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

In particolar modo il diritto dei bambini al miglior sviluppo possibile: essere aiutati a crescere sviluppando nel miglior modo possibile le proprie potenzialità fisiche, mentali, spirituali, morali e sociali come esplicitato particolarmente negli articoli 6 (diritto alla vita e allo sviluppo), 24 (diritto alla miglior salute possibile) e 29 (diritto all’educazione) della CRC.

Il concorso è rivolto alle scuole di ogni ordine e grado e alle realtà educative che hanno sede nel Comune di Trento, ai gruppi musicali composti da studenti, gruppi o singoli esterni alla scuola ma in età scolastica (3-19 anni).

Pubblicità<img src="http://www.

personaltrainerperme.com/wp-content/plugins/OxaRss/images/77d9c335124030a0c3815964ed8687ac_aries-300×300-new.

gif” />Pubblicità .

Leggi Anche

Diletta Leotta è brand ambassador di Youth Milano, la rivoluzionaria linea di skincare

Diletta Leotta è brand ambassador di Youth Milano, la rivoluzionaria linea di skincare

Grande attesa per l’arrivo della linea di skincare Youth Milano in Rinascente, anche grazie alla …