sabato , marzo 23 2019
Home / Body Building / Sindrome di Asperger, cos’è e come si cura la malattia di Greta Thunberg

Sindrome di Asperger, cos’è e come si cura la malattia di Greta Thunberg

Greta Thunberg è un’attivista svedese diventata famosa per le sue lotte contro il cambiamento climatico e per lo sviluppo sostenibile. La 16enne ha dichiarato di avere una malattia: la sindrome di Asperger.

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS
<img src="http://www.personaltrainerperme.

com/wp-content/plugins/OxaRss/images/c8096706903f6f2b95a54a54f29ea0f5_Banner-Senup-500×500.gif” />

Chi è Greta Thunberg

Greta Thunberg è nata a Stoccolma il 3 gennaio del 2003 ed è nota per le sue manifestazioni tenute regolarmente in Svezia contro il cambiamento climatico.

Una volta si scioperava per i termosifoni spenti e le finestre rotte, Greta Thunberg sciopera per il clima e dalla Svezia è riuscita a coinvolgere l’intera popolazione mondiale. I genitori, la cantante d’opera Malena Ernman e l’attore Svante Thunber, sono diventati vegani su richiesta di Greta per diminuire l’impatto ecologico della famiglia sull’ambiente.

All’età di 8 anni è diventata consapevole del problema del riscaldamento globale. Ha partecipato alla COP24, la conferenza internazionale sul clima organizzata dall’ONU in Polonia e agli incontri del World Economic Forum di Davos in Svizzera.

Il TIME ha inserito Greta Thunberg nella lista dei 25 adolescenti più influenti per il 2018. In occasione della Giornata internazionale della donna, è stata nominata la donna più influente in Svezia.

Lo sciopero mondiale per l’ambiente

Il 15 marzo 2019 decine di migliaia di studenti in tutto il mondo scioperano per il clima, l’iniziativa è chiamata “Venerdì per il futuro”. Una grande manifestazione per chiedere ai governi delle azioni più incisive a favore dell’ambiente per il contrasto del cambiamento climatico e del riscaldamento globale.

Diverse le associazioni ambientaliste che si sono unite alla protesta degli studenti.

Il “Venerdì per il futuro” è nato proprio in seguito alle proteste di Greta Thunberg, che il 20 agosto 2018 ha deciso di non presentarsi a scuola in segno di protesta.

Molti incendi hanno interessato la Svezia in una delle estati più calde, così Greta ha scioperato sino al 9 settembre, il giorno delle elezioni politiche ed è andata davanti al Parlamento a Stoccolma con un cartello: “Skolstrejk för klimatet”. Dopo le elezioni è tornata a scuola ma ogni venerdì torna davanti al Parlamento con il suo cartello per proseguire la protesta.

Molti gli studenti che si sono ispirati a lei e sono almeno 300 le città del mondo dove sono state organizzate marce e manifestazioni sul clima.

Malattia di Greta Thunberg

Uno degli aspetti più interessanti della vita di Greta Thunberg è la sua malattia.

Alla sedicenne svedese con le trecce bionde è stata diagnosticata la sindrome di Asperger. Come ha spiegato nel Ted Talk, chi ha questa sindrome vede tutto bianco o nero, inoltre i malati di Asperger non riescono a mentire, e generalmente non sono capaci di appassionarsi alle “trame sociali”.

Forse è per questo che Greta non riesce a capire perché nonostante gli allarmi e i disastri ambientali, tutti fanno finta di niente. Greta Thunberg nello stesso intervento ha detto che il mondo è bizzarro e che gli autistici sono normali: le emissioni si devono fermare, quindi devono essere fermate.

È questo il “bianco e nero” per Greta Thunberg. La forza del messaggio della giovane attivista non è nella malattia, ma nella sua determinazione a non scendere a compromessi e nella sua capacità di guardare le cose come sono, senza zone grigie.

Cos’è la sindrome di Asperger

La sindrome di Asperger, la malattia di Greta Thunberg, è un grave disturbo dello sviluppo che comporta difficoltà nelle interazioni sociali ed è caratterizzato da schemi mentali limitati. Sono state trovate diverse similitudini con l’autismo ed è in corso il dibattito scientifico, tutto dipende dal modo in cui i medici e i ricercatori si approcciano alla malattia.

Purtroppo, in mancanza di una definizione, i genitori si sono confrontati con diagnosi che nessuno capiva e quindi non sapevano come comportarsi e cosa fare, persino in ambito scolastico. La sindrome di Asperger è diventata “ufficiale” nel 1994 in seguito ad una ricerca condotta con bambini e adolescenti autistici e che presentavano disturbi correlati.

Quali sono i sintomi della Sindrome di Asperger

Molti soggetti affetti da sindrome di Asperger continuano a vivere la loro vita senza problemi ma devono affrontare alcune sfide comportamentali associate alla condizione, tra cui l’isolamento sociale. Chi ha la sindrome di Asperger ha un’intelligenza media o sopra la media, a differenza dei soggetti autistici che presentano ritardi nello sviluppo del linguaggio.

Tuttavia possono apparire “limitati” perché non capiscono il linguaggio del corpo oppure le espressioni verbali, il tono di voce è monotono. I soggetti con la sindrome di Asperger sviluppano interessi per discipline particolari come musica, scienza, matematica e programmazione informatica.

I sintomi solitamente si manifestano intorno ai 3 anni quando i bambini si relazionano con gli altri e iniziano a giocare anche se la diagnosi avviene negli anni della scuola elementare.

Sindrome di Asperger, come si cura

Non esiste un trattamento specifico per la Sindrome di Asperger anche se gli specialisti concordano sulla necessità di intervenire appena si manifestano i primi sintomi e cioè scarsa capacità di comunicazione, routine ossessiva, goffaggine.

I farmaci per la Sindrome di Asperger intervengono solo per la cura delle patologie associate che possono insorgere come la depressione.

Piperina e Curcuma in OFFERTA, Pagamento alla consegna GRATIS
<img src="http://www.

personaltrainerperme.com/wp-content/plugins/OxaRss/images/c8096706903f6f2b95a54a54f29ea0f5_piperina-e-curcuma-perderepeso-e1551519431598.

png” />

.

Leggi Anche

Giorgetti: “Lega alleata del centrodestra alle amministrative”

Giorgetti: “Lega alleata del centrodestra alle amministrative”

Rinnovamento. Energia. Soluzioni. Poche e misurate parole, a tratti anche umili, ma certe, che laureano …